Morire di fame

Secondo me la mia umana e’ fuori di testa. Non che mi stia lamentando eh, ha anche i suoi lati positivi.. Però non capisco agli umani cosa gli prende.
Ha paura che muoio di fame.
Oppure attende la fine del mondo.
Non si spiega in altro modo l’ossessione che ha nel procurare cibo e cibarie per gatti con cui riempire la dispensa di casa. Che trabocca di scatolette, bustine, buste di croccantini, dolcigni e dolcetti, pappe e crocchette… E nemmeno di marca da supermercato *_*
A volte mi guarda con talmente tanti amore che è imbarazzante. A volte ho il dubbio di mangiare meglio io di lei. ( non che la cosa mi crei degli scompensi… Ma crea a lei delle aspettative! È invece a me interessa solo di avere la ciotola piena di buon cibo: da dove arriva o che sia lei a procurarlo, non mi interessa. È di certo non mi vendo per coccole o carezze per questo sia chiaro!)
Neanche difronte alla dispensa che, a questo punto, ha preso più o meno questo aspetto.
Valli a capire gli umani.

Ma forse è meglio, che non l’ho fatta fuori nel sonno..

20130214-140947.jpg

Cibo

Il cibo compare magicamente ad ore prestabilite.

Di solito, compare fra le mani della mia padroncina, solo che io non sono ancora riuscita a capire dove lo tiene. Ho esplorato in lungo e in largo tutta la stanza, e anche quelle adiacenti, ma non riesco a venirne a capo.

Ho provato dietro al divano, sotto al divano, di fianco al divano. Sul tavolo. Sotto al tavolo. Sulle sedie. Sotto le sedie. Dietro le sedie. Dinuovo dietro al divano.

Nel camino. Nella strana cosa dove tengono la legna. Dentro tutti i sacchetti che ho avuto a portata di zampa, ma niente,

E a proposito: ma che figata sono i sacchetti della spesa? E quelli di carta?? Oddio ci starei dentro le ore e la nuova padrona l’ha capito. Ha cominciato a farli frusciare quando è nei paraggi, e lasciarli in giro per la mia stanza così che io non posso resister, devo corrergli dietro, devo cacciarli, tender lor degli agguati mortali, rosicchiarli fino all’osso e, sazia, risputarne pezzi grandi come coriandoli, dissemina doli in giro per la stanza.. io lo devo fare!

Solo, che sarebbe più facile mungere un divano con le mie zampe, che ottenere cibo da quei fruscianti sacchetti vuoti, così mi tocca restare buona buona e in paziente attesa che la mia nuova padrona si degni a venire a far comparire il cibo nella mia ciotola (e a pulire i miei bisogni), e lei si aspetta pure che la ringrazi!

Era così bello il tempo in cui bastava accoccolarsi accanto a mamma, quando avevo fame, e succhiare il latte da lei ogni volta che volevo….

Maledizione, com’è difficile crescere!

Promemoria: scoprire assolutamente dove tiene il cibo quella stronza. Una volta trovato il nascondiglio e raggiunta l’indipendenza, sarò libera!

20121102-193806.jpg

Dieta.. Mediterranea

In questa casa c’è da mangiare di tutto.
Cibo per gatti. Cibo per non gatti.
Non capisco quelli che si ostinano a fare la differenza.
Certo, le crocchette non sono male.
E i bocconcini che sanno di tonno sono.. Da vibrate i baffi.
Ma al giorno d’oggi bisogna accontentarsi di quel che passa il convento.
E soprattutto: non far capire al nemico che apprezzi il rancio.. Altrimenti lo userà contro di te. E ti farà quei giochetti del cavolo per cui scuotendo la scatola dei croccantini si aspetta che tu corra.
Tze. Solo quel deficiente di cane non ha ancora capito il trucco.
Io che sono un gatto intelligente invece, io scovo il cibo dovunque si nasconda,
E
Aspetto.
Aspetto che si distragga, per saltare sul tavolo e conquistare il mio boccone.
Aspetto che si accorga dei miei occhioni dolci, e mi allunghi qualche boccone.
Aspetto che faccia colazione. Pranzo. Cena. Spuntino.
Dio dei gatti! Gli umani mangiano più di noi e poi dicono che siamo noi gatti i famelici sempre affamati! Bel coraggio..

Comunque, io aspetto.

Dopotutto, un gatto con un piano diabolico e’ un gatto che deve tenersi in forma e ben nutrito..

E per la cronaca: flauti, biscotti, zuppa di carote, zuppa di miso (qualunque cosa sia), Nutella, cereali, yogurt.. Non sono affatto male.

Un gatto furbo, potrebbe anche abituarsi..

20121009-220148.jpg

Io.. Aspetto.

Erba Gatta

Nella stanza dove mi hanno messa, non c’è nessuno, ma questo l’ho già detto.

Si sta in pace, non mi sto certo lamentando: tolti quei pesci indecenti, c’è un bel silenzio che mi concilia il. I pensieri di vendetta. E le superfici sono comode, fatte apposta per la meditazione..

Solo che non ci sono finestre, laggiù, dove si possa stare per ore a guardar fuori, studiando piani di fuga e percorsi alternativi, e la mia padrona è abbastanza furba da non lasciare mai aperto il portone della cantina, quando riesco a scapparle fuori dalle mie stanze.

Questo è un intoppo non da poco. Mi costringe a rivedere tutta la mia strategia.

Promemoria: considerato che dovrò restare prigioniera più a lungo del previsto, forse posso metermi più confortevole (Solo un pochino) su quella piccola cuccia morbida che mi hanno messo vicino. E magari anche giocare con quel curioso sacchettino rosa che ha quello strano odore di.. ehm.. erba gatta.

Si, dovrei giocare con il sacchetto. Fa tutto parte del piano per distrarre la mia padrona e convincerla che sono un gatto assolutamente normale, anche un pò tonto, sempre impegnao dietro a quel camoanellino.. solo così la potrò convincere ad allentare la sorveglianza…

Promemoria 2: ricordarmi di nascondere il sacchetto di erba gatta.

..

IL SACCHETTO DI ERBA GATTA E’ MIO!

20120926-103836.jpg