Tunnel per gatti fai da te..con 5€!

La mia umana proprio non ci sta dentro. Certe idee se le sogna di notte.

Stanca di me che mi agito e ormai ho ridotto a brandelli la mia borsa di plastica preferita (a cui abbiamo fatto un grosso buco perchè mi ci potessi infilare come in un tunnel per farle gli agguati – non vista) si è messa in testa di comprarmi uno di quei tunnel per gatti… uno di quelli che vede tanto apprezzare dagli ALTRI gatti.

Tze. come se io fossi una gatta comune.

Che poi, l’umana vuole anche risparmiare, e quindi è andata all’Ikea e con 5€ ha comprato sto coso rosa, lungo, e poi si è messa a lavorarci su.

cat-toy-homemade-tunnel

Non vi dico il casino: prima ha misurato, poi ha tolto tutti i fondi e le separazioni fra un pezzo del tunnel e l’altro, poi ha cucito un filo di ferro morbido lungo tutta la lunghezza (perchè figuriamoci, mica stava dritto quel coso e io non mi ci potevo infilare!).

cat-toy-homemade-tunnel

Poi ha visto che ci mettevo 10 secondi netti a piegarlo anche con il filo di ferro e tutto.. e allora ha inserito due bastoni, di quelli che si usano per le orchidee, avete presente?

Tutta roba che aveva in casa eh, costo zero.. alla fine ci è riuscita, però. Ho avuto il mio tunnel.

E sapete cosa vi dico?

cat-toy-homemade-tunnel

cat-toy-homemade-tunnel

cat-toy-homemade-tunnel

Mica brutta come cuccia…no no. Mi ci ha pure appeso il mio coso con le frange preferito… E a me piace tanto starmene qui bella sdraiata, ad osservare il mondo da fuori attraverso la mia rete fucsia.

sono invisibile, sapete, quando sono li dentro… nessuno mi vede!

cat-toy-homemade-tunnel

Proprio nessuno!

Annunci

il miglior amico del gatto

Questa galleria contiene 7 immagini.

cioè, si sa: il migliore amico del gatto – anzi della gattabigia (dopo la ciotola dei croccantini e il letto dove stendersi)…è il suo giochino nuovo! Arrivato fresco fresco in casa (regalato da un carissimo amico- fan sfegatato di me medesima, la Gattabigia), e già giocato con gran soddisfazione: ..e coccolato, coccolatissimo… E la mia amata, … Continua a leggere

State attenti a cosa mangia il vostro gatto

gatto-con-gomitolo

Ma stai a vedere che l’umana, che io ritenevo quasi solo utile per aprire le scatolette di tonno e pulire la lettiera una volta l giorno, mi ha pure salvato la vita.

Inconsapevolmente, fra l’altro.

E non sto parlando del destino di solitudine, e magari abbandono, che forse avrei patito in casa di chissà chi, o come quarto o quinto gatto di casa se fossi rimasta con la mamma e i miei fratellini, no. Non sto parlando dell’atto di profonda generosità e disinteresse (come lo chiama lei) per cui mi ha adottata e dato una nuova casa, di cui sono principessa.

Sto parlando di quel giorno che è scesa a buttare la spazzatura e io ho approfittato di quei pochi attimi di distrazione per ingoiarmi un metro e mezzo di filo di plastica dei sacchetti della pattumiera. CE li avete presenti?

Quelli con cui noi gatti ce l’abbiamo su a morte, e con cui ci divertiamo come pazzi a giocare. E che, manco a dirlo, se troviamo per caso incustoditi, perché scivolati fuori dal campo radar degli umani, magari staccatisi dal sacchetto dell’immondizia mentre escono di casa, ci ingoiamo con gran gusto. Come se fossero filetti di pesce.

Ecco, quegli apparentemente innocui fili di plastica sono delle trappole mortali che non ci lasciano scampo. Parola di veterinario.

micio-con-gomitoli-di-lana

Ieri infatti l’umana è andata da delle amiche, che casualmente le hanno raccontato questa cosa, dicendole di stare attenta a che io non mi metta a mangiare fili troppo lunghi, spaghi, nastri di plastica o cose simili perché quei giochi così divertenti, maledetti, finiscono per attorcigliarsi al nostro stomaco, che è molto delicato e sensibile, facendoci morire di fame e peritonite, fra i dolori più atroci.

Sarà vero o saranno leggende metropolitane (come quelle della fatina delle crocchette, che ti porta le crocchette quando ti cadono i dentini da latte o i baffi), ma sta di fatto che quando è tornata a casa ieri l’umana era fuori di testa: pallida e spaventati sima, ha fato sparire tutti i fili dai sacchetti di plastica, anche quelli che ancora deve usare, e mi ha fatto una ramanzina che non ne potevo più.

A vederla così terrorizzata al pensiero di quello che avrebbe potuto succedermi (se con prontezza quel giorno non avesse afferrato gli ultimi 5 centimetri che mi stavo pappando e non avesse tirato fuori – tipo prestigiatore con i fazzoletti colorati- il restante metro e mezzo di filo di plastica!) quasi quasi mi viene tenerezza per questa mia umana che mi vuole così bene.

Ho detto QUASI.

In ogni caso, umani, assicuratevi di non lasciare in giro “incustoditi” quei succulenti fili nastri e spaghi…  e voi, a-mici che mi leggete, cercate di resistere ala tentazione, e piuttosto sfogatevi sgraffignando le mani del vostro umano preferito, o mangiucchiando le loro dita, o i loro oggetti preferiti, ma STATE LONTANI DAI NASTRI DI PLASTICA e  DALLO SPAGO!!

gatto

Un regalo

In questi giorni mi è diventato più difficile sgattaiolare per riuscire ad usare il computer della mia padroncina.
I giorni passano e io ho sempre tante cose da fare.
Oramai non penso quasi più al piano per fuggire da qui.. Fuori fa troppo freddo, c’è quella cosa bianca e gelida stesa dappertutto.. Una gatta saggia sa quando rimandare.
A primavera.
Si a primavera scapperò di qui.
Per adesso invece mi concentrerò per capire come funziona questa nuova cosa che la mia padroncina ha portato a casa per natale (lei dice).
Un regalo.
Per me?
È’ uno strano tappeto colorato.. Croccante.
Si quando ci cammino sopra fa quel dannato rumore che mi fa impazzire.. Devo morderlo.
Devo averlo.
Devo averlo solo per me!
Devo nasconderlo… Il regalo e’ mio!
E non lo avrà nessun altro!!

20121221-115546.jpg

Datemi un pacchetto di fazzoletti di carta..

.. E no, non solleverò il mondo.
Forse lo conquisterò.
Anzi senza forse.. Ma non oggi

E no, nemmeno mi ci soffierò il naso.
Anche se di quando in quando mi viene da starnutire (ho il dubbio che questa umana non pulisca almeno tre volte al giorno come faccio io con la mia illustre pelosa persona).

Ma voi datemi un pacchetto di fazzoletti di carta e ve lo faccio vedere io come si combina un casino di proporzioni cosmiche, e come si gioca, si salta, si corre di qua e di la, fingendo un attacco di possessione demoniaca.

Ahahahah sono diabbolica!!

20121106-210837.jpg