Il club delle mamme

Vi starete già chiedendo: “il club delle mamme di chi???”

Alcuni di voi saranno in panico/paranoia: “Gattabigia, ma non starai mica a spettando dei cucciolini???”

Ebbene no… la vostra amicia bigia (ovvero io) è stata sterilizzata per tempo, ormai più di un anno fa e, anche se alla mia umana sarebbe piaciuto tantissimo farmi avere i micini e spupazzarseli ben bene, questo è uno dei pochi rimpianti che sia io che lei avremo nella nostra vita insieme. Io non sarò mai mammagatta, lei non sarà mai mamma umana dei miei micini…è giusto così, del resto, non avremmo comunque potuto tenerli e ci si sarebbe spezzato il cuore, a tutte e due.

Ma no, sto parlando del “club delle mamme umane” di mici straordinari come me!

meandcat

Quel club delle mamme, ce l’avete presente, quello anche se i propri membri sono sparsi per tutto il territorio si incontra puntualmente tutti i giorni, senza mancare nemmeno un appuntamento, su Facebook principalmente ma anche qui sul blog.

Quel club esclusivo ma aperto a tutti, soprattutto alle mamme (e ai papà, anche se sono pochi) orgogliose di mici fenomenali che ogni giorno ne combinano una, vulcani di idee disastrose, piccole palle di pelo combinaguai che non siamo altro.

Quel club dove le “mamme di” si scambiano racconti di quotidiana miciofollia, consigli, richieste di aiuto, idee e sorrisi. Quel club dove ci si va a rilassare dopo una giornata faticosa, certe di trovare sempre un sorriso, una parola dolce, un pò di conforto, e le storie dei nostri corrispondenti di zampa preferiti, e quello con cui ci piace cominciare bene la giornata, con un sorriso.

Quello dove andiamo a vedere le foto dei nostri a-mici di pelo vicini e lontani, quello di cui condividiamo gioie e dolori, come se ci fossimo incontrati di persona, come se fossimo a-mici di vecchia data, come se fossimo una grande famiglia.

Voi sapete di cosa parlo, perchè ne fate parte.

A voi, mamme di…, io e la mia mamma volevamo mandare questo ringraziamento. Siete parte della nostra famiglia speciale allargata, e ogni giorno ci date la soddisfazione di sapere che anche noi facciamo parte della vostra. Sono cose che possono sembrare piccole, ma che per qualcuno cambiano la vita.

Un furroso grazie per averci accolti, noi pelosetti, nelle vostre case, e a me e alla mamy nelle vostre “bacheche virtuali”: un grazie per esserci, sempre!

all-you-need-is-cat

Annunci

Il giorno più bello della mia vita

Il giorno più bello della mia vita è stato quando sono nata. O almeno credo.. Cioè sono nata, e questo lo so per certo, ma non mi ricordo molto, perché ero troppo piccola.

Era maggio, ma non so il giorno preciso, la mamma non me lo ha mai detto.

Però c’era un bel calduccio, dopo che mi sono accoccolata vicina vicina alla mamma assieme alle mie sorelline, e c’era l’odore del latte, e mi batava allungarmi un po’ per poterne mangiare quanto volevo, e poi la mamma era sempre buona con noi, ci leccava a turno e ci teneva pulite, ci teneva strette strette fra le sue zampe e noi eravamo al caldo e al sicuro.

Poi che sono cresciuta, qualche volta c’era caldo, ma non è mai più stato così. Abbiamo imparato tante cose, e la mamma ogni tanto ci faceva le coccole, ma ogni tanto ci lasciava anche da sole per andare a fare qualcuno dei suoi giri, e noi dovevamo cavarcela.

Poi un giorno io sono andata via, e la mamma non l’ho vista più.

E allora adesso mi chiedo se troverò mai un altro posto così caldo, e con l’odore della mamma, se tornerò mai dalla mia mamma e lei mi riprenderà ancora fra le sue zampe… o se si è già dimenticata di me.

È per questo che ho architettato il Piano.

Per tornare dalla mamma.

20120921-114538.jpg