Compere

L’umana egoista è uscita anche stamattina, mollandomi qui da sola. E’ andata a fare compere, dice, ma io ho ispezionato attentissimamente la borsa… e per me non c’era niente!

Grrrr.. neanche un crocco… questa umana non fa il suo dovere.

gattabigia-compere

Annunci

La curiosità…

Noi gatti si sa, siamo curiosi.
Non vedo perchè farne una tragedia, dopotutto ci hanno intitolato anche un proverbio.
Che poi non è vero che la curiosità ci uccide… la curiosità ci tiene in vita e ci permette di non annoiarci!
E poi, qualche volta sappiamo anche essere di aiuto ai nostri umani… come farebbe altrimenti, la mia umana, se ogni volta non le controllassi per filo e per segno il contenuto della borsa, prima di darle il via libera a uscire?
Davvero, non so proprio cosa farebbe senza di me, quella povera umana….

gattabigia_curiosa

Mancano pochi giorni

Mancano pochi giorni alla scadenza, al giorno fatidico, al giorno promesso, al giorno della rivincita, del riscatto, della liberazione … e io me ne sto ancora qui, a cercare un’opportunità di scampo, una via d’uscita.

ma è difficile con tutti questi pisolini, e l’ora delle pappe, e il gioco… mi confondono le idee. non ci capisco più niente.

ieri ho tentato la fuga. ho trovato uno spiraglio e mi solo lanciata al di là della porta, verso l’ingoto, verso l’infinito e oltre…

si, nei miei sogni, perchè appena varcata la misteriosa soglia mi sono trovata sin un vicolo cieco. altre porte. un freddo cane.

le scale erano da un’altra parte, ma io mi sono paralizzata. faceva un gran freddo da quella parte, e forse io non avevo poi tanta voglia di anticipare la fuga.

dopotuto, un piano è un piano, e un buon piano è quello in cui si seguono tutte le mosse per filo e per segno.

che senso ha fuggire a pochi giorni dalla data stabilita?

la gatta bigia

promemoria: dovrei forse cominciare a pianificare anche il dopofuga. Dove andrò, in fondo, non si suppone che ci siano questi maledetti umani gentili che ti coccolano, ti tengono al calduccio quando fa freddo, ti danno le crocchette, e l’acqua, e ti fanno persino giocare con quella cosa bianca e fuffosa e freddina… ah, si, la neve…